Università Forex Trading

OSCILLATORI COSTRUITI CON MEDIE MOBILI

L’intersezione fra una media mobile di breve periodo ed una media di più lungo termine può essere utilizzata per costruire un oscillatore. Per ottenere questo, è sufficiente rappresentare sotto forma di istogramma la differenza fra le due medie. Le barre dell’istogramma si dislocheranno in un’area che si colloca intorno alla linea dello zero. Questo oscillatore […]

UTILIZZO DI DUE MEDIE MOBILI PER IL TRADING

In precedenza si è visto come il funzionamento di una media mobile sia strettamente connesso alla fase di mercato in cui si trova. La logica conseguenza è che, alle volte, è conveniente una media di breve periodo mentre in altri casi una media più lunga dà risultati migliori. Alla luce di questo fatto sono state […]

Le regole per l’utilizzo delle medie mobili (parte II)

Alcune tecniche assimilabili a queste regole si avvalgono delle fasce di oscillazioni costruite attorno ad una media mobile. Vediamo due esempi: E’ sufficiente disegnare ad una certa distanza percentuale due linee parallele, una sopra e una sotto alla linea della media mobile di base. Il segnale di acquisto sarà dato dal superamento da parte dei […]

Le regole per l’utilizzo delle medie mobili (parte I)

L’uso di una sola media mobile può causare dei problemi. Per ridurre il numero di falsi segnali alcuni analisti non si limitano a registrare l’intersezione delle due linee ma impongono delle regole allo scopo di ottenere segnali di conferma. Alcune di queste regole sono: Il prezzo di chiusura si deve posizionare sopra la linea della […]

LE PRINCIPALI CARATTERISTICHE DEI SEGNALI DA OSCILLATORI

E’ importante ricordare alcune regole generali che riguardano la formazione dei segnali di acquisto e di vendita. Alcuni analisti ritengono che non sia sufficiente verificare una perforazione o un superamento di una media per ottenere delle indicazioni operative ma preferiscono studiare anche la dinamica da cui scaturisce il segnale. Questo atteggiamento ha portato alla formulazione […]

Le medie mobili ponderate

L’esempio precedente riguarda la costruzione di una media mobile aritmetica semplice. Ovvero una medio dove ogni valore contribuisce alla sua formazione in ugual misura. In alcuni casi può essere utile modificare questo tipo di supporto dando ad esempio maggiore importanza ai prezzi più recenti. Modificando opportunamente la formula di calcolo risulta relativamente semplice ottenere una […]

Le medie mobili (parte II)

Per la costruzione di una media mobile vengono utilizzati di solito i valori di chiusura, siano essi prezzi che indici. Alcuni preferiscono altri valori di riferimento come, ad esempio, il prezzo medio del range giornaliero, altri utilizzano come valore base la media aritmetica dei minimi e dei massimi. Altri ancora, infine, utilizzano una banda costruita […]

LE MEDIE MOBILI

  Per media mobile si intende una media aritmetica semplice calcolata su una serie storica di n valori dove n è costante. Il termine media mobile deriva dal fatto che il numero di osservazioni rimane costante nel tempo e che l’aggiornamento del valore della media avviene con l’introduzione del dato più recente e l’eliminazione del […]