Università Forex Trading

I market movers nel forex (parte II)

La produzione industriale e più in particolare l’utilizzo della capacità produttiva indicano il grado di uso dei fattori produttivi di un sistema economico. Il massimo per uno stato è vedere crescere la propria produzione industriale con la capacità produttiva ai massimi o vicina a questo limite; attenzione anche però al legame che sussiste spesso tra utilizzo capacità produttiva ed inflazione. Se la prima è surriscaldata gli imprenditori presto potrebbero far ricadere a valle aumenti nei prezzi di vendita di beni e servizi.

L’inflazione è certamente un dato anticipatore di quello che potrebbero essere le evoluzioni delle politiche monetarie delle Banche Centrali con ovvie ripercussioni sui differenziali tassi, da sempre propellente decisivo per i trend delle valute.

Non vanno certamente dimenticati altri indicatori in grado di muovere il mercato del forex in modo violento come gli indici Ism, i Non farm payrolls, i prezzi alla produzione, gli ordini di beni durevoli, la vendita di nuove case ed infine il report privato più atteso, la fiducia dei consumatori stilata dall’Università del Michigan.

Ma qual è il modo migliore di trattare queste informazioni per guadagnare denaro sul mercato del Forex?

Intanto conviene sempre tenere a portata di mano un calendario economico dei dati macro previsti per la settimana entrante in quanto spesso il mercato si muove in anticipo e non sulla notizia.

In seconda battuta selezionare quegli indicatori che in quel preciso momento di mercato agiscono da catalizzatori; ad esempio quando il Dollaro è debole l’inflazione è uno dei dati più seguiti.

Altro elemento importante da valutare è, non solo lo scostamento dai dati precedenti, ma anche dalle attese degli analisti. Spesso dati apparentemente pessimi possono favorire certe divise in quanto nettamente migliori delle attese.

Post correlati:  Inversione di trend nel momentum

Ultimo consiglio. Mai reagire troppo velocemente sulle notizie, spesso i dati del mese precedente possono essere rivisti in modo corposo e spostare il mercato dalla parte opposta a quella ritenuta più logica nell’immediato.

Did you enjoy this post? Why not leave a comment below and continue the conversation, or subscribe to my feed and get articles like this delivered automatically to your feed reader.

Comments

[…] I market movers nel forex (parte II) […]

Leave a comment

(required)

(required)