Università Forex Trading

Introduzione al Foreign Exchange Market FOREX

Il Foreign Exchange Market (), chiamato anche mercato valutario o ancora più semplicemente mercato forex, è il mercato nel quale una valuta viene scambiata con un altra. È uno dei più grandi mercati del mondo.

Alcuni dei partecipanti in questo mercato cercano semplicemente di scambiare una valuta estera con la loro, come le aziende multinazionali che devo pagare tasse o altre imposte in altre nazioni per poi vendere i prodotti. Tuttavia, una grande parte del mercato è costituito dai traders di valute, che speculano sui movimenti dei tassi di cambio, in modo simile a quello nel quale altri speculano sui movimenti dei prezzi dei materiali o delle azioni.

I cercano quindi di guadagnare tramite piccole fluttuazioni nei tassi di cambio.

Le fluttuazioni dei tassi sono spesso causate da anticipazioni sulle condizioni macroeconomiche globali o da ingenti spostamenti monetari. Le news significative rilasciate pubblicamente, almeno in teoria, fanno sì che ci siano piccoli o grandi cambiamenti per quanto riguarda i tassi di cambio. In questo caso si parla di analisi fondamentale.

Le valute sono scambiate con altre valute. Ogni coppia di valute costituisce un singolo “prodotto” ed è scritta tradizionalmente nel formato ISO 4217, XXX/YYY, dove YYY e XXX rappresentano un codice internazionale di tre lettere che esprime il nome della valuta. Per esempio, EUR/USD è il prezzo di un euro espresso in dollari US; per esempio 1 euro = 1.3945 dollari.

Il mercato forex è attivo 24 ore al giorno, 7 giorni su 7; questo grazie a internet e ai broker, tramite i quali bisogna passare per poter operare sulle valute. Per accedere al mercato bisogna infatti passare proprio per i broker, che opereranno per noi.

Il volume medio di scambio a livello internazionale è di 4.0 trilioni di dollari al giorno; questo dato è stato estrapolato dal BIS triennial report di Aprile 2010.

Come ogni mercato c’è una differenza (spread) fra buy e sell, bid e ask. Sulle valute principali generalmente lo spread è molto basso, magari di soli 1 o 2 pips. In EUR/USD = 1.4328 un pip è l’8 alla fine.

I normali trader che operano dai broker troveranno però spread più elevati, magari con valori che oscillano fra 3 e 20 pips. Visto che i broker non sono regolati dalle U.S. Securities e dalla Exchange Commission, possono scegliere spread diversi.

Un unico consiglio prima di andare ad investire nel Forex: provate prima un account demo, e solo dopo aver fatto pratica con soldi virtuali iniziate ad operare realmente.

Did you enjoy this post? Why not leave a comment below and continue the conversation, or subscribe to my feed and get articles like this delivered automatically to your feed reader.

Comments

No comments yet.

Leave a comment

(required)

(required)