Università Forex Trading

LA FIGURA DEI TRIANGOLO (PARTE II)

Il triangolo rialzista ed il triangolo ribassista sono due formazioni grafiche esattamente simmetriche. Il primo si forma in seguito ad una serie di oscillazioni delimitate superiormente da una resistenza orizzontale ed inferiormente da un supporto obliquo ascendente. Nel caso del triangolo rialzista, la situazione di equilibrio del mercato è descritta da una serie di massimi, sostanzialmente sullo stesso livello, che determinano il punto di inversione di tutti i tentativi di rialzo ed inferiormente da una serie di minimi crescenti che rendono le oscillazioni sempre più contenute man mano che ci si avvicina al vertice della figura. Per quanto riguarda il triangolo ribassista saranno i minimi ad essere posizionati allo stesso livello ed i massimi ad essere decrescenti. L’andamento dei volumi segue la formazione della figura, tende cioè a diminuire man mano che ci si avvicina al vertice. In qualche caso, nel triangolo rialzista i movimenti al rialzo sono seguiti da un incremento dei volumi. Questa situazione può verificarsi anche in un triangolo ribassista ma è generalmente meno evidente. Il suo completamento deve avvenire fra il 50% ed il 75% della sua lunghezza. Come per tutte le formazioni grafiche questa fase deve essere accompagnata da un consistente incremento delle contrattazioni. Mentre la mancanza di volumi in fase di rottura deve far dubitare sull’efficacia di un triangolo rialzista, nel caso opposto questa condizione può anche non essere rispettata. Non è infrequente infatti, che l’incremento dell’attività si realizzi con qualche giorno di ritardo rispetto all’uscita dalla figura. Il calcolo del potenziale rialzista o ribassista indicato dal completamento di un triangolo si esegue misurando il lato verticale della figura e proiettandolo verso il basso o verso l’alto a partire dal punto di rottura. Per quanto riguarda il triangolo isoscele esiste un altro metodo di misurazione che consiste nel tracciare una linea parallela al supporto o alla resistenza a seconda che si tratti di una rottura al rialzo o al ribasso.

Post correlati:  LE GIORNATE DI INVERSIONE

Did you enjoy this post? Why not leave a comment below and continue the conversation, or subscribe to my feed and get articles like this delivered automatically to your feed reader.

Comments

No comments yet.

Leave a comment

(required)

(required)