Università Forex Trading

LA FIGURA DEL DOPPIO MINIMO

Al doppio bottom – W formation – è possibile applicare quanto detto fino a questo momento a proposito del doppio top, chiaramente invertendo tutto. L’unica differenza tra i due modelli è individuabile nell’andamento dei volumi.

Nel doppio bottom i volumi aumentano durante la formazione del primo minimi (punto A) e diminuiscono nel rally e nella reazione seguente (punto B e C) per poi aumentare nuovamente durante il rialzo finale che completa la figura superando la linea tracciata a partire dal precedente massimo (punto D). In tale modello è molto frequente un return move delle quotazioni accompagnato da volumi calanti nella fase di avvicinamento al punto di rottura e da un sostanziale incremento di attività durante la ripresa del movimento verso l’alto. Come in tutti i modelli che si formano in corrispondenza di livelli di minimo, è fondamentale che l’ascesa dei prezzi sia caratterizzata da elevati quantitativi scambiati. La misurazione dell’obiettivo minimo di rialzo si ottiene ribaltando la figura.

Post correlati:  IL CONCETTO DI MOMENTUM (PARTE III)

Did you enjoy this post? Why not leave a comment below and continue the conversation, or subscribe to my feed and get articles like this delivered automatically to your feed reader.

Comments

No comments yet.

Leave a comment

(required)

(required)