Università Forex Trading

La figura tecnica del broadening formation

Questo modello è molto raro ed appare, in genere, alla fine di un movimento al rialzo. Esso è costituito da una serie di tre o più oscillazioni dei prezzi, ognuna di ampiezza maggiore della precedente.

Congiungendo i punti di massimo e di minimo si ottengono le due linee di tendenza divergenti che delimitano la formazione. Essa può essere vista come un triangolo all’incontrario, anche se vi sono notevoli differenze tre questi due modelli.

Da un punto di vista pratico, la formazione che si allarga – broadening formation – può trarre in inganno l’operatore che utilizza come segnali operativi il raggiungimento di nuovi massimi o di nuovi minimi. Le quotazioni, infatti, dopo aver toccato un nuovo massimo (punto 3) che mantiene valido il trend al rialzo in corso, raggiungono un minimo (punto 4) inferiore al precedente (punto 2) indicando così l’inizio di un nuovo movimento ribassista o quantomeno la fine di quello rialzista. Il rally successivo, tuttavia, porta i prezzi a toccare un livello (punto 5) che, essendo un nuovo massimo relativo, conferma la prima ipotesi.

Come si può notare, i falsi segnali che appaiono durante lo sviluppo di questa figura espongono ad elevati rischi.

Il definitivo completamento del modello avviene solo con la netta perforazione del secondo livello di minimo (punto 6).

Post correlati:  LA FIGURA DEI TRIANGOLO (PARTE II)

Did you enjoy this post? Why not leave a comment below and continue the conversation, or subscribe to my feed and get articles like this delivered automatically to your feed reader.

Comments

[…] La figura tecnica del broadening formation […]

[…] La figura tecnica del broadening formation […]

[…] La figura tecnica del broadening formation […]

Leave a comment

(required)

(required)